Odio dignissimos blanditiis qui deleni atque corrupti.

Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.

Mahmood @ Venticinque Aprile

• Mahmood •

+

Dimartino | Radiodervish feat. Massimo Zamboni

Piazza Garibaldi (Parma) // 25 Aprile 2019

 

La pioggia non ha fermato l’entusiasmo dei festeggiamenti per il 25 aprile a Parma. In attesa di diventare la capitale della cultura del 2020, la città ha ospitato il concerto-evento organizzato dal Comune in collaborazione con il Barezzi Festival.

L’occasione perfetta per elevare la musica a bandiera di libertà, affinché l’arte sia l’unica arma di lotta per il riconoscimento e il rispetto dei diritti.

Sul palco di Piazza Garibaldi si sono susseguiti importanti nomi del panorama musicale italiano.

Dimartino, sulla scia del rilevante successo del nuovo album Afrodite, ha introdotto il brano Niente da dichiarare con una preghiera: “Che i confini possano essere solo montagne e non dogane”. 

L’applauso di tutto il pubblico ha poi accolto Mahmood, che ha scelto Parma come data zero del tour Gioventù bruciata. Il neo vincitore del Festival di Sanremo, visibilmente emozionato, ha ringraziato la piazza gremita: “Che bello vedervi qui, così tanti! Ci esibiamo per la prima volta in palchi così grandi… Siamo abituati a contesti molto più piccoli… quindi grazie!”

A chiudere il set, l’atteso ritorno dei Radiodervish che, con Massimo Zamboni come special guest alla chitarra, hanno presentato in anteprima nazionale l’inedito Giorni senza memoria.

Grazie a SIDDARTA PRESS
Testo: Laura Faccenda
Foto: Luca OrtolaniMirko Fava
Dimartino
Radiodervish feat. Massimo Zamboni

Leave a comment

Add your comment here

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: