Odio dignissimos blanditiis qui deleni atque corrupti.

Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  /  Tre Domande a   /  Tre Domande a: Sinplus

Tre Domande a: Sinplus

Come e quando è nato questo progetto?

Essendo due fratelli, possiamo dire di aver  sempre suonato assieme… Nostro padre faceva parte di una cover band e da bambini avevamo a disposizione una piccola sala prova…era un po’ il nostro parco giochi. Nel 2009, dopo vari progetti, abbiamo deciso di formare i Sinplus (in italiano “peccato positivo”) e nel 2011 abbiamo pubblicato il nostro primo album Disinformation. In poco tempo abbiamo rappresentato la Svizzera all’Eurovision, abbiamo vinto un MTV Award e soprattutto abbiamo suonato in Festival come l’Isola di Wight. Nel frattempo stiamo arrivando a definire sempre meglio la nostra direzione artistica…e non vediamo l’ora di portare la nostra nuova musica dal vivo.

 

Se doveste riassumere la vostra musica con tre parole, quali scegliereste e perché?

Graffiante, sognante ed essenziale
Graffiante perché facciamo rock che fa saltare, sfogare, cantare… Il tutto intriso da una buona dose di post punk e new wave. Un rock che va dai Joy Division ai Rage Against The Machine.
Sognante perché ci sono sempre piaciuti  quegli ambienti e quelle melodie che fanno viaggiare la mente, che scatenano delle emozioni forti…The Cure e soprattutto gli U2 con Joshua Tree sono dei maestri in questo.
Essenziale in quanto quando componiamo cerchiamo di privilegiare la canzone piuttosto che il virtuosismo del singolo strumento. Inoltre la nostra musica non ha artifizi, non utilizziamo particolari trucchi di post produzione e soprattutto quello che sentite nelle registrazioni e quello che sentite in live.

 

Progetti futuri?

Diciamo che abbiamo diversa carne al fuoco, anche se il focus principale è il nuovo album in uscita a fine marzo 2023, di cui potete avere un assaggio con l’EP Waiting For The Dawn appena pubblicato, e la preparazione del live.
Siamo sempre stati un band che si esprime al meglio dal vivo, ma con la line up consolidata e le canzoni concepite per il live, stiamo arrivando ad un next level…saranno concerti da non perdere!

Leave a comment

Add your comment here